Psicoterapia Individuale
 

La psicoterapia individuale è un percorso di crescita e conoscenza profonda di sé e del proprio funzionamento. E' un cammino che la persona intraprende insieme ad un professionista specializzato nella conoscenza del funzionamento della psiche (Psicoterapeuta) in un contesto specifico (studio privato), e che ha come scopo la promozione del benessere psico-fisico attraverso la riduzione della sofferenza emotiva e l’attenuazione/risoluzione del sintomo. La psicoterapia porta la persona a una migliore conoscenza e consapevolezza di sé tramite la presa di coscienza della propria storia personale, delle proprie caratteristiche, capacità e potenzialità così come attraverso il riconoscimento e l’accettazione dei propri limiti e fragilità. Vi sono varie forme di trattamento psicoterapeutico, ognuna delle quali parte da un approccio e un modello teorico diverso.

 

FREQUENZA

La cadenza delle sedute è settimanale (una o più sedute a seconda delle situazioni), preferibilemte  ad un orario costante in modo da garantire uno spazio da poter considerare e sentire come "proprio".

 

DURATA ED EFFICACIA DELLA PSICOTERAPIA

La durata della psicoterapia dipende da molti fattori. Innanzitutto dall’obiettivo che si vuole raggiungere, ed in secondo luogo dalla condizione di partenza del paziente.
In ogni caso la persona è in grado di accorgersi se sta svolgendo una psicoterapia efficace, perché può notare alcuni cambiamenti che avvengono già dopo i primi mesi di lavoro. Questi cambiamenti riguardano la maggiore conoscenza di se stessi, individuare gli eventi emotivamente stressanti della propria vita, conoscere il meccanismo per cui le situazioni di difficoltà ci mettono in crisi, e sentire meno angoscia.
Questi primi cambiamenti, che iniziano ad aumentare la qualità della vita della persona, la portano ad approfondire la conoscenza di sé, perché la persona nutre più fiducia verso le proprie capacità, e sperimenta i primi successi.
Un altro cambiamento riguarda la consapevolezza delle proprie emozioni, la capacità di includerle all’interno dei processi decisionali e delle proprie priorità, la capacità di tollerare quelle negative e di limitarne gli effetti, l’intensità e la durata.
Le emozioni vengono sperimentate con minor allarme e utilizzate come un segnale per orientarsi, e non come un fardello pesante da tollerare.
Successivamente la persona inizia ad acquisire nuovi modi di affrontare vecchi problemi, a prendere decisioni, modificando la propria ottica o il proprio approccio nei riguardi di alcuni aspetti della vita. Questo è il periodo in cui la persona inizia a sentirsi meno bloccata e a percepire di star iniziando a funzionare meglio.
Sempre durante la psicoterapia, iniziano a verificarsi anche cambiamenti di tipo relazionale, cioè modificazioni nel modo in cui la persona gestisce le relazioni, comunica con le altre persone, parla di sé, chiede aiuto, reagisce alle proposte o alle richieste degli altri, affronta gli scontri o le situazioni competitive.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now